www.solopellico3p.com

Silvio Pellico 3p , via dei Mille 19 SASSARI - silviopellico3p@libero.it

storia

LA NUOVA SOLOPELLICO

Dopo 25 anni, i dirigenti della Silvio Pellico 3p e della Solo Volley si sono incontrati per dar vita a una grande realtà pallavolistica, forte di un gruppo dirigenziale e di un organico atleti notevole nel settore maschile.

Questo nuovo progetto, voluto dall'infaticabile prof. Marco Spissu, dal presidente della Silvio Pellico 3p Antonio Doppiu e dai dirigenti delle due società, ha generato una grande mole di attività nel settore maschile e femminile. Un'attività che partirà ufficialmente il 18 ottobre da Olbia, con l'esordio della nuova Solo Pellico 3p nel campionato di B2 maschile.

 

IL CIRCOLO SILVIO PELLICO

Il Circolo Silvio Pellico nasce nel 1908 per iniziativa di alcuni laici, tra i quali il Marchese Gavino Cugia di S. Orsola e di sacerdoti, quali Mons. Emilio Parodi e Mons. Nicolò Frazioli, divenuti poi vescovi di Sassari. Fondato come scuola di religione e trasformatosi, seguendo il passo dei tempi, prima in circolo culturale-ricreativo, poi in circolo studentesco-sportivo, può essere considerato nella storia della nostra città come un grande ponte che ha sempre collegato la gioventù con la vita semplice e cristiana ma anche con la vita amministrativa di Sassari. In questi 100 anni di vita ha vissuto le alterne vicende, gioiose e tristi, che hanno segnato la storia italiana. Nei quaderni, che ancora oggi vengono gelosamente conservati, sono minuziosamente annotate le attività del Circolo e con esse gli entusiasmi, i dolori e le vicissitudini di tutti quei soci che con intelligenza e generosità hanno contribuito a dare a questa iniziativa il prestigio e la giusta collocazione nella storia cittadina. Sono molti i nomi da ricordare: Cleto Melis, Nicolò Frazioli, Mario Dettori, Antonio Mandelli, Andrea Tavolara, Annetto Puggioni, Piero Mannu, Francesco Ghera, Antonio Biddau, Eugenio Tavolara, Giacomo Cristofori, Aurelio Alicicco, Paolo Secchi, Salvatore Stara, Nicolino Marcellino, Remo Branca, Bulla, Chieffi, il Conte Luigi di S. Elia e tanti altri.Negli anni dal 1905 al 1930 la prima guerra mondiale, se da un lato fa sì che le attività del Cìrcolo si svolgano con alterna positività, dall'altro è apportatrice di gloria per i riconoscimenti al valore militare dei quali si rendono meritevoli numerosi soci.

Nascono in questi anni il gruppo di Filodrammatica e la Fanfara; prende vita il movimento universitario e, poiché si fa strada la volontà di un cambiamento di sede, si acquistano due cartelle del prestito Nazionale (1918). Nel 1919, dopo la guerra, arriva finalmente le luce elettrica in città e ricomincia lentamente l'attività del Circolo. Si arriva così al 21 Luglio del 1950, quando sotto la presidenza del Dott. Giovanni Lamberti viene posta la prima pietra dei nuovi locali in via Dei Mille n. 3. L'8 Dicembre del 1951, alle ore 16, la nuova sede viene inaugurata e benedetta dall'Arcivescovo Mons. Arcangelo Mazzotti. Dal 1951 ad oggi, in 55 anni di cambi di presidenza e dirigenza si alternano momenti di gran nome con vuoti di quasi inattività.Passano nel nostro Circolo uomini illustri come i presidenti della Repubblica Antonio Segni e Francesco Cossiga, parte degli amministratori cittadini ed altri personaggi che ancora oggi danno lustro, con le loro attività, alla vita di Sassari. Ricordiamo: Prof. Costantino Ruggiu, Dott. Nino Bagella, Dott. Arnaldo Diana, Dott. Paolo Fois (oggi arcivescovo di Tempio), Avv. Bruno Murgia, Avv Antonio Pinna Vistoso, Ing. Ugo Simoncini, Dott. Massimo Pironti, Dott. Giorgio Diana, Ing. Pietro Montresori, Mons. Giuseppe Budroni.Giungiamo così ai giorni nostri: dal 1978 ad oggi con i mag­giori artefici della rivoluzione logistica di questo Circolo; infatti, sotto la presidenza dei vari Giampiero Galleri, Luigi Pistoia, Giampaolo Galleri, Giovanni Cossu, ed ancora oggi Guido Doneddu, na­scono le strutture sportive che hanno riportato il nome della "Silvio Pellico" sulla bocca di tutti i sassaresi e, noi speriamo, anche nel cuore.

Sei qui: Home storia